eShop Logistic | Logistica e spedizioni per il tuo e-commerce

Sostenibilita’ nella Logistica – Sustainability in Logistic

Con l’impatto dei cambiamenti climatici sul nostro ambiente, le aziende ecommerce e retail sono sempre più sotto pressione per ridurre la propria impronta di carbonio e adottare pratiche sostenibili. Soprattutto nella gestione della supply chain, nella logistica e nelle spedizioni, il trasporto e lo stoccaggio delle merci possono avere un impatto significativo sull’ambiente. Per ridurre questi impatti, le aziende dovrebbero adottare un approccio olistico e considerare ogni aspetto delle loro operazioni e della catena di fornitura. Di seguito sono riportate alcune strategie che possono aiutare le aziende di vendite online, omnichannel e retail a ridurre il proprio impatto ambientale e a lavorare verso la sostenibilità in queste aree.

Il trasporto merci B2C e B2B contribuisce in modo significativo alle emissioni di carbonio, in particolare il trasporto stradale. L’elevato volume di veicoli sulla strada, combinato con le lunghe distanze e i carichi pesanti, si traduce in una quantità significativa di emissioni di gas serra. Tuttavia, per ridurre le emissioni, le aziende possono ottimizzare i trasporti scegliendo le modalità di trasporto più efficienti in termini di consumo di carburante, come la ferrovia, e consolidando le spedizioni per ridurre il numero di veicoli su strada. Inoltre, utilizzando il GPS e il software di ottimizzazione dei percorsi, le aziende possono determinare i percorsi più efficienti, evitare inutili viaggi a vuoto e, in generale, rendere gli spedizionieri più efficienti attraverso la digitalizzazione. L’utilizzo di veicoli a basso consumo di carburante può anche aiutare un’azienda di trasporti a ridurre il proprio impatto ambientale. Le aziende possono investire in camion più nuovi e più efficienti in termini di consumo di carburante o aggiornare i veicoli più vecchi con caratteristiche aerodinamiche, pneumatici a bassa resistenza al rotolamento e altre tecnologie per il risparmio di carburante.

Per monitorare i progressi e identificare le aree di miglioramento, le aziende e-commerce, retail, wholesale, omnichannel dovrebbero monitorare e ridurre la propria impronta di carbonio. Ciò include la misurazione delle emissioni di carbonio lungo tutta la catena di approvvigionamento e l’identificazione di opportunità per ridurre le emissioni, ad esempio migliorando l’efficienza energetica, accorciando le distanze di trasporto o utilizzando fonti di energia rinnovabile.

Gli impatti ambientali possono anche essere ridotti utilizzando fonti di energia rinnovabile come l’energia solare o eolica. L’installazione di pannelli solari sul tetto del magazzino o degli uffici di un’azienda può aiutare a generare elettricità per le stazioni di ricarica dei camion elettrici. Carburanti come l’elettricità o anche il gas bionaturale (CNG) e il gas naturale bioliquefatto (GNL) hanno emissioni inferiori di carbonio e altri inquinanti rispetto al diesel tradizionale.

La produzione di imballaggi e altri materiali può generare quantità significative di rifiuti che potrebbero non essere riciclabili o biodegradabili. Questi rifiuti possono avere un impatto significativo sull’ambiente, compreso l’inquinamento e l’esaurimento delle risorse naturali.

Gli imballaggi rappresentano quindi un’altra importante fonte di rifiuti e di impatto ambientale nella gestione della catena di approvvigionamento, nella logistica e nelle spedizioni di merci. Le aziende possono ridurre i rifiuti di imballaggio utilizzando materiali riciclabili o biodegradabili e ottimizzando il design dell’imballaggio per ridurre la quantità di materiale necessario in modo che l’imballaggio sia più efficiente e leggero.

Per ridurre realmente l’impatto ambientale, le aziende devono anche promuovere la sostenibilità lungo tutta la catena di fornitura. Le aziende di autotrasporto possono collaborare con fornitori che enfatizzano la sostenibilità, come quelli che utilizzano energia rinnovabile, riducono i rifiuti, selezionano prodotti e materiali rispettosi dell’ambiente e in generale danno priorità alla gestione ambientale. Ciò può contribuire a ridurre l’impatto ambientale dell’intera catena di fornitura.

La costruzione di magazzini, centri di distribuzione, magazzini logistici e e altre strutture può avere un impatto significativo sull’uso del territorio. Nelle aree in cui la terra scarseggia, la costruzione di tali strutture può portare alla deforestazione, alla distruzione degli habitat e ad altri problemi ambientali.

I magazzini possono essere una fonte significativa di consumo energetico e di emissioni di gas serra. Per ridurre questi impatti, le aziende possono adottare pratiche di stoccaggio rispettose dell’ambiente, come sistemi di illuminazione, riscaldamento e raffreddamento ad alta efficienza energetica; layout di magazzino ottimizzati per ridurre le distanze di trasporto; e l’uso di fonti energetiche rinnovabili come i pannelli solari.

eShop Logistic logistica ecommerce, logistica retail, logistica omnichannel, magazzinaggio, stoccaggio, spedizioni, trasporti, gestione resi, servizi a valore aggiunto, logistica italia. Ecommerce logistic, retail logistic, omnichannel logistic, warehousing, storage, shipments, transportation, return management, returns management, logistic italy, value added services.

Per maggiori info: https://www.eshoplogistic.com

Condividi sui social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *